Bambini e sole. Le regole per una sana esposizione

07 Aug 2017
Bambini e sole. Le regole per una sana esposizione

I pediatri ci dicono sempre che il sole fa bene ai nostri bimbi, in quanto stimola lo sviluppo dell’apparato scheletrico e aiuta le vie respiratorie, tuttavia ricordiamoci sempre di proteggere i piccoli da un’eccessiva esposizione ai raggi del sole. L’epidermide di un bambino è molto più delicata e più sottile di quella di un adulto, per questo dobbiamo proteggerla il più possibile dalle scottature.

Vediamo insieme alcuni utili consigli per prevenire le scottature e proteggere la pelle del piccolo dai raggi del sole:

  • Durante il primo anno di vita è bene tenere i bimbi lontani dal sole e, per quelli più grandi, controllate comunque sempre l’orario di esposizione, facendo attenzione agli orari caldi, tra le 10 e le 14.
  • Coprite bene i bambini di carnagione chiara con un cappello e, se necessario, con una maglia a maniche lunghe e pantaloni lunghi.
  • Utilizzate una crema solare con protezione non inferiore a 15, fotostabile e resistente all’acqua e al sudore.
  • Quando il bambino non indossa il cappello ricordatevi di bagnargli spesso il capo e di tanto in tanto fatelo giocare all’ombra.
  • Ripetete l’applicazione delle creme solari più volte al giorno, almeno due o tre.
  • Esaminate regolarmente la pelle del bambino. Se individuate qualche cambiamento, come una macchia, un neo o un livido, consultate il pediatra o un dermatologo. Tutti i bambini subiscono dei cambiamenti, come l’aumento del numero dei nei, tuttavia se notate un cambiamento di colore, di grandezza o di forma provvedete ad un controllo.

Nel caso in cui il piccolo abbia problemi di fotodermatiti, fotoallergie o malattie più gravi come lupus o xeroderma pigmentoso, non è consigliabile esporlo al sole; il sole risulta invece benefico se il bimbo presenta altre patologie come la dermatite atopica, la psoriasi, la vitiligine o la dermatite seborroica. Per stare tranquilli e vivere serenamente le nostre vacanze, ricordiamoci sempre di consultare un dermatologo e il nostro pediatra prima di andare in vacanza.

Nessun commento per questo articolo. Vuoi essere tu il primo?

Lascia una risposta

Devi eseguire il login per poter pubblicare i commenti