Come riesco a bere più acqua anche quando non ho sete?

Come riesco a bere più acqua anche quando non ho sete?

Ci sono dei giorni in cui proprio non abbiamo l’esigenza di bere e, senza pensarci, trascuriamo, anche completamente, di farlo. In realtà, così facendo stiamo arrecando dei problemi al nostro corpo, in quanto bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno fa bene alla salute. Innanzitutto, perché l’acqua è un metodo ottimo per chi ha intenzione di perdere peso. L’acqua, infatti, induce il senso di pienezza perché aumenta il volume gastrico e, quindi, il senso di sazietà; inoltre, non contiene calorie, ma al contrario molti minerali e molti enzimi utili, come il potassio, lo iodio, il magnesio, il selenio e lo zinco. Bere molta acqua aiuta a combattere la ritenzione idrica e gli inestetismi della cellulite. Per tutti questi motivi si consiglia di bere almeno 1 litro e mezzo di acqua al giorno, quantità che può variare in base a fattori come l’età, l’attività fisica svolta, il tipo di lavoro ed eventuali patologie.

Di seguito suggeriamo alcuni consigli nei casi in cui non si sentisse la necessità di bere o, semplicemente, ce se ne dimenticasse:

  • l’abitudine è un ottimo modo per cominciare. Portare sempre con noi una bottiglietta d’acqua ci farà ricordare di bere con costanza;
  • è bene scegliere la giusta temperatura dell’acqua: una temperatura troppo fredda può causare problemi intestinali e crampi, quindi facciamo attenzione che l’acqua sia a temperatura ambiente;
  • ricordiamoci che psicologicamente bere dalla bottiglia non è la stessa cosa che farlo dal bicchiere. Una bottiglia da mezzo litro corrisponde a 5 bicchieri, per questo il nostro cervello la accetta con più facilità;
  • se non amiamo il gusto dell’acqua perché “non sa di niente” possiamo renderla più gustosa aromatizzandola. Il modo più semplice è quello di aggiungere alla caraffa d’acqua della frutta fresca o del limone e lasciarla in infusione nel frigorifero. Durante il periodo invernale possiamo provare ad aggiungere un tè o una tisana del gusto che più ci piace. Cerchiamo di non aggiungere aromi industriali, che forniscono un apporto di zucchero per niente salutare al nostro organismo;
  • disponiamo in giro per casa e sulla scrivania dell’ufficio delle bottiglie d’acqua che ci ricordino di bere e, se proprio non ci viene in mente, la tecnologia può venirci incontro. Utilizziamo la sveglia dello smartphone, il cui suono ci ricorderà che è arrivato il momento di sorseggiare questa bevanda “miracolosa”!
Nessun commento per questo articolo. Vuoi essere tu il primo?

Lascia una risposta

Devi eseguire il login per poter pubblicare i commenti