Come affrontare tempestivamente una crisi ipoglicemica

01 Feb 2018 Le pillole del medico
Come affrontare tempestivamente una crisi ipoglicemica

Alle persone affette da diabete spesso capita di dover affrontare una crisi ipoglicemica, ovvero quel momento in cui il cervello manda dei segnali di avvertimento che è a corto di zuccheri. La crisi si manifesta sotto forma di nausea, visione doppia, sensazione di fame, formicolio, mal di testa, dolori di stomaco. Se si pone subito rimedio, la crisi rientra in poco tempo, tuttavia, se la glicemia continua a scendere si possono verificare sintomi più importanti, come confusione mentale, stanchezza, sonnolenza, sudorazione, e, in casi ancora più gravi, si arriva fino alle convulsioni, alla perdita di conoscenza e allo svenimento.

Come si può intervenire quando compaiono i primi sintomi di ipoglicemia? Appena ci si accorge del problema, è utile ingerire circa 15g di zuccheri semplici, come 2 caramelle, un succo di frutta, due bustine di zucchero sciolte nell’acqua, un cucchiaio di miele o un bicchiere di spremuta d’arancia. Attendere 15 minuti che questi pochi zuccheri facciano effetto e mangiare un pacchetto di cracker o un frutto. Dopo circa mezz’ora, se possibile, controllare con il glucometro se la crisi è risolta. Se così non fosse, assumere altri 50g di pane o un frutto e misurare di nuovo i livelli di glicemia dopo circa 30 minuti.  

Per prevenire la crisi ipoglicemica e fare fronte ai sintomi che possono presentarsi, i medici raccomandano ai soggetti diabetici di assumere regolarmente i farmaci prescritti e di portare sempre con sé alimenti ricchi di zuccheri, come le caramelle, il miele, l’uva passa e la cioccolata, per fronteggiare al meglio un’eventuale calo della glicemia. Se si è affetti da diabete, è utile portare con sé anche fuori casa un misuratore portatile dei livelli di glicemia, in modo da evitare prontamente anche una crisi di iperglicemia da rimbalzo e tenere così tutto sotto controllo.

Se ci si trova nella condizione di dover soccorrere una persona in preda ad una crisi di ipoglicemia con sintomi seri, è bene chiamare in ogni caso un’ambulanza o raggiungere il prima possibile un pronto soccorso. Qui i medici potranno valutare la condizione clinica del paziente ed, eventualmente, effettuare un’iniezione endovenosa di glucosio.  

Nessun commento per questo articolo. Vuoi essere tu il primo?

Lascia una risposta

Devi eseguire il login per poter pubblicare i commenti