Gli alimenti che provocano stanchezza

Gli alimenti che provocano stanchezza

Durante l’arco della giornata i nostri livelli di energia salgono e scendono e questa condizione può essere influenzata anche dagli alimenti che siamo soliti consumare. La principale causa della stanchezza può essere la disidratazione, che provoca principalmente mal di testa e mancanza di concentrazione. Vediamo quali sono alcuni cibi che possono provocare stanchezza e perché è utile ridurne l’assunzione:

  • Gli alimenti ricchi di zuccheri, invece di apportare energia come erroneamente si pensa, sono una delle principali cause di affaticamento del nostro organismo, in quanto vengono metabolizzati velocemente utilizzando grandi quantità di energia a scapito di altre parti del corpo. L’impulso energetico che dà lo zucchero non è duraturo.
  • Anche i grassi non aiutano a ricaricarsi. Poiché la composizione degli alimenti ricchi di grassi non consente una loro semplice digestione, questi non danno un apporto di energia ulteriore rispetto a quella che viene utilizzata per il loro processo digestivo. Per questo motivo, gli alimenti grassi causano stanchezza e pesantezza già immediatamente dopo la loro assunzione.
  • Esistono, poi, degli alimenti che inducono il sonno: si tratta di cibi, come il latte, il riso integrale e i legumi che fanno bene al nostro corpo in quanto forniscono un grande apporto di nutrienti, tuttavia la loro ingestione deve essere regolata a seconda degli effetti che producono sul singolo, dal momento che non tutti reagiscono allo stesso modo.
  • La caffeina è una sostanza eccitante che attiva le funzioni del corpo. Se assunta in grandi quantità, può provocare insonnia e conseguente stanchezza del corpo e della mente.
  • Anche la disidratazione provoca stanchezza e affaticamento. Mal di testa e scarsa concentrazione sono i sintomi principali della mancata idratazione; il miglior modo per far fronte a questa condizione è l’assunzione di acqua, un vero e proprio elisir di lunga vita per il nostro corpo.
  • Facciamo attenzione agli ingredienti presenti nei cibi che consumiamo quotidianamente. Gli alimenti che contengono prodotti chimici possono alterare l’equilibrio del nostro corpo e, con il passare del tempo, provocare spossatezza.
  • Anche gli orari sono importanti. Quando mangiamo il cosiddetto “cibo spazzatura” in orari inconsueti, sentiremo il nostro corpo maggiormente appesantito e la nostra mente farà fatica a concentrarsi sulle diverse attività che dobbiamo portare a termine.

Per tenerci fisicamente e mentalmente in forma, ricordiamoci di assumere giuste dosi di frutta e verdurabere moltomangiare cereali e frutta secca e svolgere il più possibile attività fisica che aiuta tutto il nostro organismo a mantenersi attivo e stimolato, sempre pronto ad affrontare con positività le attività della giornata.

 

Nessun commento per questo articolo. Vuoi essere tu il primo?

Lascia una risposta

Devi eseguire il login per poter pubblicare i commenti