Perché dobbiamo avere cura delle nostre mani

05 Apr 2018 Ortopedia Pamela Sales
Perché dobbiamo avere cura delle nostre mani

Forse non tutti sanno che il 7 maggio è la Giornata nazionale della salute della mano, una parte del nostro corpo forse tenuta poco in considerazione, ma in realtà importantissima per le sue funzioni. Per questo motivo, dobbiamo ogni giorno ricordarci di mantenere in salute le nostre dita.

Come possiamo fare per rafforzarle? Innanzitutto, attraverso dei semplici esercizi, molto simili a quelli che compiono i professionisti che con le mani lavorano: pianisti, musicisti in generale, portieri di calcio. Si tratta di mettere in pratica quotidianamente degli esercizi di mobilizzazione delle dita, come ad esempio spremere una spugna imbevuta d’acqua, con movimenti regolari e decisi.

Le dita richiedono anche protezione e cura. Proteggere le dita significa utilizzare i guanti quando si fanno lavori domestici e si è a contatto con l’acqua. L’importante è evitare il contatto della pelle con agenti chimici o di rischio, e con temperature eccessive, sia troppo alte che troppo basse.

Non tralasciamo gli esercizi che prevedono un movimento apri-chiudi della mano, che, generalmente, resta chiusa per la maggior parte della giornata. Un utile movimento è quello di mettere una mano contro l’altra e unire il palmo, come quando si prega, ed eseguire movimenti a destra e a sinistra senza forzare troppo.

Anche assumere una postura corretta delle mani è importante per evitare di danneggiare la motilità delle dita. Ad esempio, la presa pollice-indice per afferrare un oggetto non deve provocare il sovraccarico su una di queste due dita, ma il pollice deve quasi disegnare una “O”, in modo tale che non ci sia una distribuzione disequilibrata di peso sulle dita coinvolte.

Il dito più sottoposto a sollecitazioni, e quindi anche quello più a rischio di avere problemi, è il pollice che, dopo l’anca, è la parte del nostro corpo che più facilmente si ammala di artrosi.

Ricordiamoci che scrocchiare le dita è un’abitudine dannosa per le nostre mani, in quanto ogni scrocchio equivale ad un microtrauma della cartilagine.

Nessun commento per questo articolo. Vuoi essere tu il primo?

Lascia una risposta

Devi eseguire il login per poter pubblicare i commenti