Mal di schiena e materasso

Mal di schiena e materasso

Il mal di schiena è uno dei fastidi più ricorrenti e soprattutto più invalidanti sia per l’uomo che per la donna.

Non è sempre semplice capirne la causa, specialmente quando si tratta di un dolore che parte al risveglio e continua lungo l’arco della giornata. Cosa succede durante la notte al nostro corpo? Perché le mattine sono diventate difficili per la nostra schiena? Che ruolo ha il materasso dove dormiamo? Lo vediamo insieme nel nostro articolo:

Partiamo dal presupposto che le persone che riscontrano il mal di schiena non abbiano mai cambiato mai il materasso e difficilmente si potrà dare la “colpa” a quest’ultimo. Le persone che non hanno problemi di schiena possono dormire su qualunque superficie senza riscontrare dolore. Le diverse tipologie di materasso hanno veicolato il problema cercando una soluzione che aiutasse a risolverlo. Ci troviamo al contrario davanti ad una risposta molto semplice: dobbiamo pensare soprattutto alla nostra schiena quando appaiono i primi dolori specialmente lombari.

Durante la notte il nostro corpo si muove pochissimo e le articolazioni non sono lubrificate. Si chiama liquido sinoviale quello che permette a queste ultime di sollecitarsi in maniera fluida. Quando rimaniamo fermi per molte ore nel traffico, ci rendiamo conto che una volta in piedi la nostra schiena sarà molto rigida e dolorante. La colonna lombare è  un punto spesso critico ed è comune che nelle articolazioni tra una vertebra e l’altra ci sia qualche problema (come per esempio l’artrosi), che porta le vertebre alla minore lubrificazione, quindi partiamo già da una situazione di svantaggio.

Esistono dei modi per aiutare la nostra schiena a lubrificarsi in modo da non avere problemi al risveglio?

I muscoli vanno soprattutto allungati e aiutarci con la parete della casa  farà la differenza. Basta sedersi per terra con la schiena appoggiata alla parete e srotolarsi in avanti molto lentamente fino a quando non si sentiranno le vertebre aprirsi. Un altro esercizio da fare sempre con la schiena attaccata alla parete è quella di alzare prima il braccio sinistro e allungarsi verso destra e viceversa. Tutto cio’ che è allungamento ci servirà a prevenire i dolori mattutini. Il momento utile per questi esercizi è la sera per preparare il corpo alle 6/7 ore di poco movimento.

Questi piccoli consigli ci aiuteranno ad aiutare la schiena e a svegliarci con il sorriso. Proviamo subito.    

Nessun commento per questo articolo. Vuoi essere tu il primo?

Lascia una risposta

Devi eseguire il login per poter pubblicare i commenti