RICHIESTA INFORMAZIONI Test allergie ai farmaci

Per effettuare la tua richiesta per Test allergie ai farmaci presso la Casa di Cura Quisisana, compila il form sottostante in tutti i suoi campi ed il nostro staff ti contatterà per fornirti i dettagli della tua prenotazione.

    RICHIEDI INFORMAZIONI


    Con la compilazione del presente modulo autorizzo, ai sensi e per gli effetti degli artt. 13 e 23 del D.Lgs. n.196/2003 e successive modifiche ed integrazioni del D.Lgs 101/2018 (adeguamento al regolamento UE 2016/679 - GDPR), Eurosanità S.P.A., al trattamento dei dati personali forniti, per le finalità gestionali necessarie alla ricezione e lavorazione della suddetta richiesta.

    INFORMAZIONI

    Il test di allergie ai farmaci serve a diagnosticare le reazioni immediate ai farmaci, ovvero quelle risposte immunitarie che si verificano a distanza di meno di un’ora dall’assunzione del medicinale e che possono essere particolarmente pericolose.

    Le reazioni allergiche includono varie manifestazioni cliniche – come shock anafilattico, orticaria, angioedema, rinite e broncospasmo – e sono causate principalmente da antibiotici betalattamici, miorilassanti e mezzi di contrasto.

    Per la diagnosi delle reazioni da ipersensibilità ai farmaci, la visita allergologica si avvale di test in vivo e in vitro.

    Come si diagnosticano le allergie ai farmaci

    Test in vivo

    I testi in vivo comprendono:

    • cutireazioni (prick test e intradermoreazioni)
    • epicutireazioni (patch test)
    • test dose (test di tolleranza)

    In questo modo vengono studiate le reazioni ad antibiotici, in particolare ai betalattamici (penicilline e cefalosporine), ai farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS), ai mezzi di contrasto diagnostici, agli anestetici generali (miorilassanti), agli anticoagulanti (eparine), ai farmaci biologici, agli anestetici locali ecc.

    Testi in vitro

    I test in vitro consistono nel dosaggio delle IgE specifiche sieriche (ImmunoCAP) – in caso di reazioni a penicillina G, penicillina V, ampicillina, amoxicillina, cefaclor, miorilassanti, insulina – e nel test di attivazione dei basofili (Basophil Activation Test – BAT) in citometria a flusso.