Chirurgia della mano

Chirurgia pediatrica

La chirurgia della mano in Quisisana

Le migliori tecniche per risolvere i problemi della mano

Pochi sanno che infortunarsi a una mano vuol spesso dire vedere in grave pericolo la propria autonomia e capacità lavorativa. Si tratta di un organo molto complesso e non sono pochi i casi in cui è molto difficile, se non impossibile, garantirne la completa guarigione. Questo vale anche per i casi di lesioni non traumatiche, come le patologie malformative, gli esiti di paralisi, l’artrite reumatoide, gli esiti delle ustioni, i tumori e infine le varie affezioni specifiche della mano, come la malattia di Dupuytren, le affezioni dei tendini e dello scheletro.

I problemi più frequenti della mano: tunnel carpale, dito a scatto e artrosi

Tra le problematiche più frequenti c’è un gruppo di patologie che colpiscono prevalentemente le donne con massima incidenza nel periodo della menopausa. La sindrome del tunnel carpale è la più comune fra queste ed è dovuta a una compressione cronica del nervo mediano a livello del polso: le pazienti cominciano ad avvertire specie nelle ore notturne formicolii che interessano le prime tre dita (pollice, indice e medio). L’unica terapia che garantisce un risultato efficace e definitivo è l’intervento chirurgico, che si può eseguire in anestesia locale e senza necessità di ricovero, grazie ad una tecnica particolarmente semplificata che prevede una incisione chirurgica di dimensioni minime, con evidente vantaggio estetico e recupero clinico pressoché immediato.

Vanno segnalate anche le tenosinoviti dei flessori delle dita, comunemente conosciute come “dito a scatto”, che riconoscono ugualmente una prevalente incidenza nel sesso femminile. Una soluzione anche in questo caso è quella chirurgica, sempre in anestesia locale e senza necessità di ricovero.

Ci sono poi malattie che provocano in certi casi effetti davvero devastanti: una di queste è l’artrosi, che colpisce quasi esclusivamente le donne fra i 40 ed i 50 anni e si localizza alle articolazioni delle dita con nodosità dolorose e con evoluzione verso la progressiva rigidità dell’articolazione colpita e la deviazione delle falangi. La chirurgia della mano può rivelarsi in questi casi di grandissimo aiuto per fermare o ritardare il decorso di queste affezioni.

Le opportunità della microchirurgia della mano

La chirurgia della mano ha con il tempo conseguito progressi e potenzialità operative soprattutto grazie all’introduzione della microchirurgia, che ha consentito di modificare il trattamento di lesioni traumatiche complesse (reimpianti per amputazioni e sub amputazioni di arto o segmento di arto) o di patologie congenite in modo sostanziale e con un salto di qualità enorme per quanto concerne i risultati estetici e funzionali.

La microchirurgia vascolare, che utilizza il microscopio fino a 40 ingrandimenti, consente la sutura di vasi sanguigni e strutture nervose del calibro di appena 0,6 – 0,8 millimetri: in questo modo è possibile reimpiantare singole dita della mano dove il calibro dei vasi non raggiunge il millimetro. Con l’impiego della microchirurgia è anche possibile restituire una funzionalità soddisfacente a una mano priva di almeno tre dita lunghe o del pollice, sostituendo le dita o il pollice con le seconde dita del piede.

Un altro impiego delle tecniche microchirurgiche riguarda le lesioni traumatiche del sistema nervoso periferico, che con le tecniche tradizionali era pressoché impossibile riparare.

Medici specialisti

Convenzioni assicurative e polizze sanitarie

La Casa di Cura Quisisana è convenzionata con le principali compagnie assicurative che, tramite apposite polizze sanitarie, coprono la maggior parte delle prestazioni in regime di ricovero e ambulatoriale. Per qualsiasi informazione contatta il nostro Servizio Assicurazioni al 06 80958396.

    RICHIEDI INFORMAZIONI




    Con la compilazione del presente modulo autorizzo, ai sensi e per gli effetti degli artt. 13 e 23 del D.Lgs. n.196/2003 e successive modifiche ed integrazioni del D.Lgs 101/2018 (adeguamento al regolamento UE 2016/679 - GDPR), Eurosanità S.P.A., al trattamento dei dati personali forniti, per le finalità gestionali necessarie alla ricezione e lavorazione della suddetta richiesta.